Emergenza Ucraina: gli aiuti italiani in Slovacchia, Romania e Moldavia

Prosegue l’impegno del Sistema di protezione civile nell’assistenza alla popolazione

È stato consegnato oggi alle autorità slovacche il campo di accoglienza, messo a disposizione dalla Regione Friuli Venezia Giulia, che accoglierà a Michalovce, la popolazione ucraina. Tecnici, volontari e operatori hanno lavorato senza sosta per allestire la struttura dotata di tutto il necessario per fornire un’assistenza completa a 250 persone. Personale della Croce Rossa, volontari dell’Associazione Nazionale Alpini e tecnici della Regione resteranno sul posto a supporto dei Vigili del Fuoco locali che l’hanno presa in consegna.

Il carico di medicinali, materiali di consumo e attrezzature mediche, partito lo scorso 21 marzo dall’hub di Palmanova, è stato invece consegnato nel primo pomeriggio alle autorità ucraine nel polo logistico di Suceava, in Romania. I materiali sono stati messi a disposizione da Lombardia, Piemonte e Umbria.

Arriverà infine in serata a Chisinau, in Moldavia, il campo da 500 persone messo a disposizione dalle Province Autonome di Trento e Bolzano. Le 84 tende complete di illuminazione, riscaldamento, letti, servizi e una cucina da campo, saranno consegnate alle autorità locali che provvederanno alla loro gestione.

Dall’inizio dell’emergenza il Dipartimento sta garantendo l’invio di aiuti umanitari sulla base delle richieste giunte al Meccanismo Europeo di Protezione Civile. Il Dipartimento coordina sia la ricognizione delle risorse nella disponibilità di Regioni, Province Autonome, Enti Locali e Strutture Operative sia le operazioni di invio del materiale. 

Be the first to comment on "Emergenza Ucraina: gli aiuti italiani in Slovacchia, Romania e Moldavia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*