Il comunicato della FIG: “Aiuti speciali per l’Ucraina: come offrire supporto”

Riportiamo il comunicato ufficiale delle Federazione Internazionale di Ginnastica, arrivato quest’oggi, in merito agli aiuti speciali da inviare all’Ucraina in questo drammatico momento.

“Dall’invasione militare dell’Ucraina da parte della Russia, molti membri della comunità di ginnastica in tutto il mondo hanno spontaneamente fatto generose offerte per aiutare gli amici ucraini che sono stati colpiti dalla guerra. La FIG ha consultato la Federazione di ginnastica ucraina su come coordinare queste diverse offerte di aiuto in modo da garantire che arrivino a destinazione e, soprattutto, al fine di evitare ulteriori complicazioni nella tragica situazione che stanno affrontando.

Se vuoi offrire aiuto o supporto economico e non sai come procedere, ecco alcuni contatti:

1) Federazione ucraina di ginnastica

La Federazione ucraina di ginnastica rimane il contatto principale. Le federazioni nazionali che desiderano offrire supporto logistico o assistenza possono contattarla direttamente ai seguenti indirizzi e-mail: info@ugf.org.ua o ugf@ukraine-rg.com.ua

2) Fondazione FIG per la Solidarietà

A livello FIG, è stato istituito un fondo di “aiuto speciale per l’Ucraina” gestito dalla Fondazione per la Solidarietà al fine di sostenere finanziariamente la federazione ucraina e i suoi atleti con licenza FIG.

Le federazioni nazionali che desiderano contribuire a questo fondo speciale con donazioni possono contattare la FIG al seguente indirizzo email: aidforukraine@fig.sport.

3) Comitato Olimpico Nazionale dell’Ucraina

Il Presidente del NOC dell’Ucraina, Sergii Bubka, è stato incaricato dal Comitato Olimpico Internazionale di coordinare le numerose offerte umanitarie del Movimento Olimpico alla comunità olimpica ucraina.

Vi ringraziamo per i vostri messaggi, che mostrano come le parole “solidarietà” e “amicizia” abbiano un vero significato in questi tempi tragici”.

Be the first to comment on "Il comunicato della FIG: “Aiuti speciali per l’Ucraina: come offrire supporto”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*